I due sindaci

                                    di Giovanni Gonella
  —

Senza pretendere nulla, provo a presentarvi i miei appunti inerenti al viaggio in Kenya in occasione del World Social Forum 2007 di Nairobi e della missione a Marimanti per l’inaugurazione dell’acquedotto di Color Ong. Il tutto cercando di riportare quanto è successo il più fedelmente possibile. Forse qualche episodio non è citato nella sua sequenza temporale corretta, ma è in ogni modo veramente accaduto. L’appuntamento ogni martedì è su questo blog.

21 Gennaio 2007 Con il nostro bravo programma provvisorio che siamo riusciti a procurarci, ci dirigiamo verso il luogo dove si svolge il convegno organizzato dalla Tavola della Pace. Non siamo ancora riusciti a metterci in contatto con il loro referente Matthias, ma contiamo di farlo in questa occasione, se è presente.

Sul posto incontriamo il sindaco di Goron Goron, città del Burkina Faso con la quale il comune di Orbassano ha in piedi un altro progetto di cooperazione, e naturalmente non posso non fotografare i due sindaci insieme. Tra il pubblico intervenuto riconosco diverse persone incontrate durante la marcia e lo scout italiano. C’è anche Andrea e Carla conosciuta all’Ambasciata.

Diversi sono gli interventi, quindi, una volta finito il dibattito,usciamo per fare ancora un giro nello stadio. Chiamiamo Nicholas per farci venire a prendere e c’incamminiamo verso l’uscita. Faccio alcune considerazioni: qui si ritrovano per la prima volta migliaia di persone provenienti da paesi diversi, di religioni diverse, d’estradizione politica diversa,  alcuni da paesi in guerra, insomma ci sono tutte le condizioni di cui essere preoccupati e invece c’è una calma ed una tranquillità quasi disarmante; anche le forze dell’ordine non sono in numero spropositato come ad esempio da noi a Genova, anzi, quelle poche che si vedono, si mantengono a distanza e a nessuno viene voglia di interferire sullo svolgimento del W.S.F.

Una volta fuori dei cancelli dello stadio, la vita è di nuovo quella frenetica di tutti i giorni: saliamo sull’auto diretti a casa e, naturalmente, siamo nella coda dei mezzi di chi rientra in città dopo una giornata di lavoro, mentre ai margine della strada la colonna dei pedoni continua la sua lunga marcia. (20. Continua)



Lascia un commento

Codice di sicurezza: